CONSEGNA GRATUITA IN TUTTA ITALIA PER ORDINI SUPERIORI A 40 € | SPEDIZIONE EXPRESS IN 24/48H (BASSA ITALIA E ISOLE 2/3 GIORNI LAVORATIVI)
single.php content-single.php

Brazilian Jiu Jitsu e CBD: Intervista a Federico Tisi

Il Brazilian Jiu Jitsu è una disciplina che mette fortemente sotto stress mente e corpo. Il CBD è diventato una soluzione naturale per il recupero post allenamento nelle discipline sportive. Ne parliamo meglio con Federico Tisi, uno dei primi maestri di Brazilian Jiu Jitsu in Italia e nostro Ambassador, per scoprire come mai si è avvicinato al mondo della canapa e il rapporto che intercorre tra CBD e Sport.

TSP: Ciao, Federico. Grazie mille per averci concesso questa intervista. Innanzitutto vorremmo che ci raccontassi un po’ come e quando hai scoperto il CBD

F: Ciao Ragazzi, mi fa piacere poter parlare con voi. Ho conosciuto per la prima volta il CBD attraverso il mondo del Jiu Jitsu Californiano. Vedevo molti atleti utilizzare questi prodotti per il recupero post allenamento e per ridurre le infiammazioni articolari. Mi è stato più volte consigliato di farne uso di CBD durante i miei viaggi in California, in occasione dei campionati del Mondo, ed è così che ho cominciato a conoscere il prodotto.

TSP: Il primo prodotto che hai provato è stato negli Stati Uniti o in Italia?

F: In realtà non avuto l’occasione di provarlo negli Stati Uniti. Quando sono tornato in Italia, ho iniziato a sperimentare il CBD, cercando dei prodotti che avessero un’estrazione Full Spectrum e ho conosciuto i ragazzi di The Secret Pot.

TSP: Come mai hai voluto collaborare con noi e con i nostri prodotti Full Spectrum?

F: Ho visto molti brand di CBD apparire dal nulla in Italia ma non mi hanno mai dato delle grandi garanzie di qualità. Sono invece rimasto sorpreso dal lavoro fatto da The Secret Pot; propongono un prodotto totalmente diverso rispetto agli altri presenti sul mercato e offrono delle garanzie di qualità che non ho visto in altri Brand di CBD.

TSP: Durante la tua routine quotidiana com’è che interagisce il CBD?

F: Il CBD per me ha un ruolo molto importante per il recupero post allenamento e soprattutto per l’aspetto terapeutico antinfiammatorio. Ho notato che quando un atleta o una persona è sottoposta ad un periodo di forte stress, l’assunzione di CBD aiuta ad affrontare l’allenamento in modo meno nervoso, meno pesante e sicuramente con una maggiore probabilità di avere una buona performance.

TSP: Qual è stato il motivo effettivo che ti ha spinto ad utilizzare il CBD quotidianamente?

F: Il motivo principale per cui faccio uso quotidiano di CBD è per via dei problemi articolari di artrite ed artrosi che mi affliggono da tanti anni e che affliggono gran parte delle persone che praticano la mia disciplina. Il Brazilian Jiu Jitsu è uno sport estremamente logorante dal punto di vista articolare. Io stesso soffro di artrite e ho varie patologie discali. Questi problemi mi hanno spinto ad usare per molti anni grandi quantità di farmaci antinfiammatori. Grazie al CBD ho ridotto notevolmente se non addirittura annullato l’utilizzo di questi farmaci perché mi ha aiutato tantissimo ad abbassare le infiammazioni articolari.

TSP: Essendo maestro di Jiu Jitsu, cosa consigli ai tuoi allievi per il recupero fisico quotidiano? Consiglieresti il CBD?

F: Assolutamente sì, io, ad esempio, vaporizzo CBD subito dopo la fine dell’allenamento mentre sto tornando a casa. Devo dire che mi aiuta veramente tanto ad avere un rilassamento muscolare nelle fasi di post allenamento. Infatti, un’allenamento intenso fino a tarda sera, può creare problemi per la qualità del sonno, invece il CBD mi aiuta a staccare un po’ la spina e a preparare il corpo per un riposo migliore.

TSP: Per te, qual è la differenza che c’è tra il CBD e gli altri prodotti o trattamenti non naturali?

F: Fondamentalmente il fatto che non ho nessun tipo di effetto collaterale a carico dell’apparato gastrointestinale; prendere tanti infiammatori comporta sempre diverse problematiche per lo stomaco e per il corpo. più in generale, il fatto che sto assumendo una sostanza che non comporta alcun tipo di effetto collaterale rispetto ai normali farmaci antinfiammatori presenti in commercio.

TSP: Per curiosità anche altri tuoi colleghi nel mondo del Jiu Jitsu usano il CBD?

F: A dire il vero, sono di più quelli che lo usano rispetto a quelli che non lo usano specialmente negli Stati Uniti. È una pratica estremamente utilizzata nel mondo delle arti marziali più moderne come appunto il Brazilian Jiu Jitsu o le arti marziali miste, le MMA. È diffuso a 360° nel nostro panorama sportivo.

TSP: Siamo davvero grati del fatto che tu abbia voluto collaborare al nostro progetto. Puoi dirci un po’ perché? C’è un prodotto in particolare che preferisci?

F: Sono rimasto colpito da tutti i prodotti in termine di qualità, quello che mi ha conquistato particolarmente è il Palm per via della facilità di utilizzo e per il fatto che si parla di un vaporizzatore che sta comodamente in tasca senza occupare spazio. La sua praticità d’uso è stata quella che effettivamente mi ha permesso di avere un prodotto semplice e pratico da portare con me, quotidianamente in tasca e che quindi ha reso questa pratica più semplice e facile da portare avanti nel quotidiano.

TSP: Questo è tutto. Grazie mille ancora per averci dedicato un po’ del tuo tempo!

Le informazioni sanitarie pubblicate su questa pagina sono esclusivamente a titolo informativo e formativo generale, e non sostituiscono la consulenza medica professionale. Pertanto, prima di intraprendere qualsiasi azione sulla base di queste informazioni, vi invitiamo a consultare un medico o un altro operatore sanitario. Non forniamo alcun consiglio di salute.