single.php content-single.php

Cannabis in gocce: tutti i benefici

Numerose ricerche continuano a confermare che assumere quotidianamente gocce di CBD può avere innumerevoli benefici sull’organismo, grazie alle straordinarie proprietà del principio attivo.

Il cannabidiolo o CBD è il secondo cannabinoide maggiormente presente nella pianta di Cannabis, dopo il tetraidrocannabinolo o THC. Al contrario di quest’ultimo, però, non ha effetti psicotropi ed è regolarmente in commercio nella maggior parte dei paesi occidentali.

I prodotti derivati della Cannabis light continuano a farsi strada tra i metodi di cura alternativi, grazie ai risultati sorprendenti riscontrati da moltissime persone. In particolare, tra questi spicca per la sua versatilità d’utilizzo l’olio di CBD che, se assunto regolarmente, agisce come un integratore naturale e favorisce la naturale regolarità delle funzioni corporee.

Olio di CBD: quali sono gli effetti?

L’olio di CBD viene utilizzato sia a scopo curativo sia come semplice integratore alimentare, grazie all’elevato apporto di nutrienti che è in grado di fornire all’organismo.

Mediante la stimolazione del sistema endocannabinoide, il CBD è in grado di rinforzare il sistema immunitario e al contempo migliorare l’umore e la qualità del sonno.

Inoltre, l’olio di CBD è impiegato anche per fini terapeutici, per alleviare dolori e infiammazioni, o come antiemetico, per ridurre il senso di nausea.

Come assumere l’olio di CBD?

Ingerire cannabis in gocce sotto forma di olio è uno dei metodi d’assunzione più facili e agevoli: la boccetta è infatti munita di un pratico contagocce per regolarne il dosaggio in modo conforme alle proprie esigenze.

In questo modo, puoi portare la boccetta sempre con te e mettere qualche goccia di olio di CBD sotto la lingua in qualunque momento della giornata.

Le gocce di CBD hanno però un sapore piuttosto forte e tendente all’amarognolo, che ai palati più sensibili può risultare sgradevole.

Per chi non riuscisse proprio a sopportare il suo retrogusto acre, il consiglio è quello di ingerirlo assieme ad una bevanda calda o al cibo: anche in cucina, le gocce di CBD possono rivelarsi un ingrediente estremamente versatile, come si può leggere cliccando qui.

Gocce olio di CBD: quante al giorno?

Per quanto riguarda il dosaggio, la prima cosa da sapere è che non esistono regole valide per tutti allo stesso modo: dal momento che la risposta dell’organismo ad ogni sostanza è soggettiva, ad alcuni potrebbero bastare anche solo 2 gocce di CBD per ottenere l’effetto desiderato, mentre altri potrebbero necessitare di una dose più massiccia.

È preferibile cominciare con 2-3 gocce al giorno per testarne l’effetto sul proprio corpo, ed eventualmente aumentarlo nel tempo, fino a trovare la quantità giornaliera ideale per il proprio corpo e per i propri bisogni.

D’altra parte, il cannabidiolo non ha alcun tipo di azione psicoattiva né di effetto collaterale; l’unico “rischio” potrebbe essere quello di avvertire una certa sonnolenza nel caso in cui si ecceda con il dosaggio: nulla che non passi con una bella dormita.

Infine, è bene precisare che non si tratta di un prodotto medico e che non è da considerarsi un’alternativa ai farmaci; dunque, in caso di patologie più gravi è sempre bene rivolgersi ad uno specialista.

Scopri di più sui nostri oli di CBD nel nostro eshop!

WooCommerce - loop-start.php WooCommerce - loop-end.php