Cefalea a grappolo cronica: i migliori rimedi naturali

 In I benefici del CBD

La cefalea a grappolo cronica è una patologia abbastanza rara, ma comunque più comune di quanto si pensi. Si tratta di una forma di emicrania piuttosto forte, localizzata su un solo lato della testa, che generalmente colpisce la zona attorno all’occhio.

Trattandosi di una patologia cronica, si manifesta con andamento di tipo recidivante e chi ne è soggetto, proprio come ogni altra forma di emicrania, è costretto ad avere periodicamente a che fare con questo disturbo.

Tuttavia, è possibile trattare la cefalea a grappolo con rimedi naturali, e attenuare tutti i disagi causati da questa patologia.

Cefalea a grappolo, sintomi: come riconoscerli

Nei soggetti predisposti, la cefalea a grappolo cronica si manifesta in relazione a diversi fattori scatenanti, che vanno dalla stagionalità (cambio di luce, temperatura), ai disturbi dati da odori forti, a carichi di stress maggiori o a un consumo eccessivo di alcolici.

La denominazione “a grappolo” è dovuta proprio al fatto che questa forma di cefalea viene percepita non su tutta la testa, bensì in un punto, e si manifesta normalmente con un dolore molto intenso su un lato della testa e, alle volte, anche con un dolore occhio sinistro o destro.

cefalea-a-grappolo

Gli attacchi hanno durata variabile, da 15 a 30 minuti e possono ripresentarsi fino a 8 volte in un giorno.

Anche la sudorazione facciale o un arrossamento e lacrimazione dell’occhio sono riconducibili alla cefalea a grappolo sintomi, ed è importante imparare a riconoscerli per prendere le dovute precauzioni.

Cefalea a grappolo, rimedi naturali: prova l’olio di CBD

Per il trattamento della cefalea a grappolo rimedi naturali come il cannabidiolo possono rivelarsi molto efficaci, in quanto questo principio attivo, interagendo con i recettori del sistema endocannabinoide, ha la capacità di regolare il processo di trasmissione del dolore.

L’azione delle proprietà analgesiche e antinfiammatorie del CBD può essere determinante nel mitigare gli attacchi di cefalea a grappolo cronica, che si manifesta con una durata minore ma con un’intensità più elevata rispetto alle altre forme di emicrania.

Uno studio condotto dalla Fondazione Sicuteri-Nicolodi presentato al congresso annuale dell’Accademia Europea di Neurologia tenutosi ad Amsterdam, e riportato anche su diverse testate, ha dimostrato l’efficacia dei cannabinoidi contro varie forme di emicrania. Anche se, è bene sottolinearlo, in questi trattamenti, la risposta migliore è stata ottenuta da pazienti che soffrono di questo disturbo fin dall’infanzia.

L’assunzione sublinguale dell’olio CBD 15% è sicuramente la più indicata, per ottenere un’azione più rapida e un effetto più duraturo. L’olio di CBD 15% è quello con la concentrazione più alta all’interno della gamma The Secret Pot, e sicuramente la scelta più adatta per forme di dolore più acuto.

Olio Cbd Ansia

È possibile scegliere tra la varietà Full Spectrum (con l’etichetta nera) e Isolate (etichetta bianca), che differiscono per il processo di estrazione dei cannabinoidi dalla pianta di Cannabis Sativa.

Anche gli effetti sono leggermente diversi, mentre nel caso dell’olio CBD isolato è più intenso ed immediato, ma si esaurisce più rapidamente, nel Full Spectrum ha una tenuta più lunga nel tempo (leggi l’articolo Olio di CBD: full spectrum vs isolate).

Recent Posts
0
Vaporizzatore a pennaansia e agitazione