single.php content-single.php

Olio CBD: che cos’è e a cosa serve

Che cos’è l’olio di CBD e a cosa serve sono domande che continuano a porsi in molti. L’olio a base di cannabidiolo è un prodotto ancora piuttosto sconosciuto e poco diffuso che, se usato correttamente, può avere degli effetti straordinari non solo per la nostra salute, ma anche per quanto riguarda la cura del nostro corpo. Andiamo a vedere più nel dettaglio a cosa serve l’olio di CBD e come utilizzarlo.

Che cos’è l’olio di CBD?

Quello del CBD è un mondo che solo da pochi anni abbiamo iniziato ad esplorare in modo più approfondito, e molte delle teorie a sostegno della sua efficacia contro alcune patologie devono ancora essere convalidate.

Allo stesso tempo, gli esiti di tutte le ricerche condotte fino ad ora hanno confermato i suoi innumerevoli benefici non solo in campo medico e curativo, ma anche ricreativo e cosmetico.

Uno dei prodotti più versatili in quanto a modalità di utilizzo è l’olio di CBD, un olio ricavato da una pasta di cannabidiolo puro, successivamente diluita con oli vegetali, (di canapa, d’oliva o di cocco) per favorire l’assimilazione del principio attivo che, lo ricordiamo, è liposolubile, dunque deve essere sciolto in sostanze grasse.

Quali sono i benefici dell’olio di CBD?

Il cannabidiolo è il secondo principio attivo maggiormente presente nella pianta di Cannabis Sativa, dopo il THC (Tetraidrocannabinolo) ma, al contrario di quest’ultimo, non ha effetti psicoattivi e non altera in alcun modo la percezione e le funzioni corporee.

Sul CBD si sono concentrate negli ultimi anni le attenzioni della comunità scientifica, poiché sempre più studi continuano a confermare i suoi numerosi benefici sull’organismo, a cominciare dai suoi effetti analgesici e antinfiammatori.

Gli effetti del CBD hanno dimostrato la loro efficacia per il trattamento di molteplici disturbi, dai dolori muscolari alla cefalea, dall’insonnia ai disturbi dati dall’ansia.

 

L’olio di CBD come integratore alimentare

L’olio di CBD, se assunto quotidianamente, assolve quindi la funzione di un integratore alimentare 100% naturale, grazie anche al suo alto contenuto di acidi grassi essenziali quali omega 3 e omega 6 e di vitamina E, di cui le nostre diete sono spesso carenti. Inoltre, nonostante il CBD sia noto per le sue proprietà rilassanti, ha anche un effetto energizzante sull’organismo, dovuto alla sua capacità di rigenerare le cellule del corpo e, più in generale, di rinforzare le difese immunitarie. Questo perché il cannabidiolo interagisce direttamente con il sistema endocannabinoide, in particolare con i recettori CB1, che regola le sensazioni di dolore, appettito, memoria, umore, e CB2 che invece controlla il sistema immunitario.

Olio CBD contro dolori e infiammazioni

Molte ricerche hanno messo in luce le proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche del CBD, che risulta essere particolarmente indicato per il trattamento di dolori cronici, che si ripresentano ciclicamente in maniera più o meno frequente. Interagendo con i recettori endocannabinoidi che regolano la percezione del dolore, il cannabidiolo agisce da rilassante muscolare, donando sollievo da varie tipologie di dolori. Dunque, con qualche goccia di olio di CBD al giorno, è possibile riscontrare i suoi effetti benefici contro diversi disturbi dai dolori muscolari alle infiammazioni articolari dovuti all’artrite, dall’emicrania alla sindrome mestruale.

Olio di CBD come antiossidante

Il CBD svolge anche un’importante funzione antiossidante, andando ad inibire l’ossidazione, ovvero quella reazione chimica che genera i radicali liberi che danneggiano le cellule causandone un invecchiamento precoce. La formazione di radicali liberi è dovuta sia a fattori interni all’organismo, come la produzione di sostanze di scarto nel corso dei processi metabolici, o a fattori esterni, come il fumo, una cattiva alimentazione, un elevato carico di stress. Con qualche goccia di olio di CBD sotto la lingua ogni giorno è possibile beneficiare delle proprietà antiossidanti del cannabidiolo agendo a livello sistemico, mentre per un’azione più mirata e circoscritta ad una determinata zona del nostro corpo è consigliabile applicare balsami per uso cutaneo che penetrano in profondità nella pelle.

Olio CBD contro ansia e insonnia

Assumere olio di CBD, oltre che per rinvigorire il corpo, ha un’azione estremamente vantaggiosa sull’umore, poiché migliora la qualità del sonno e agisce efficacemente contro ansia e attacchi di panico. I disturbi legati ad una cattiva qualità del sonno possono comportare grossi disagi al soggetto che ne è affetto, da un senso generale di spossatezza, a difficoltà di concentrazione e nervosismo costante.
Molte delle sperimentazioni condotte hanno messo in evidenza gli effetti rilassanti del CBD e la capacità di quest’ultimo di agire positivamente sui sintomi dell’ansia a cui spesso i disturbi del sonno sono legati.

Quanto olio di CBD ogni giorno?

Non c’è un dosaggio specifico per l’assunzione di olio di CBD: normalmente la risposta del corpo ad una determinata sostanza è sempre da considerarsi soggettiva. Ad un soggetto con problemi d’insonnia, ad esempio, potrebbero bastare poche gocce o potrebbe servire un dosaggio più consistente per riuscire ad addormentarsi.

In linea di massima, se si tratta di uso personale generico, è consigliabile cominciare con piccole dosi, tra le 2 e le 4 gocce al giorno. Se, invece, si tratta di un uso terapeutico, legato a patologie specifiche, è sempre bene consultare il proprio medico per avere indicazioni sul dosaggio.

Bisogna comunque tenere sempre a mente che il cannabidiolo non ha effetti psicoattivi, non altera in nessun caso i parametri fisiologici come la pressione del sangue o la frequenza del battito cardiaco. Pertanto, un uso prolungato nel tempo, così come un dosaggio più alto sono da considerarsi sicuri e ben tollerabili dall’organismo.

Inoltre, il quantitativo di olio di CBD assunto dipende anche dalla concentrazione del principio attivo e dal tipo di utilizzo che se ne fa.

Olio di CBD 5%

WooCommerce - loop-start.php
    WooCommerce - content-product.php

    Olio di CBD 5%

    45.00

    WooCommerce - rating.php WooCommerce - price.php
    45.00
    WooCommerce - add-to-cart.phpAggiungi al carrello
    Dettagli
WooCommerce - loop-end.php

L’olio di CBD 5% è quello con la concentrazione più bassa del principio attivo, all’interno della collezione di The Secret Pot. Di conseguenza, risulta particolarmente indicato per un’assunzione quotidiana, come integratore alimentare al fine di mantenere il corpo in equilibrio. L’azione combinata dei nutrienti della canapa, terpeni e cannabidiolo, rendono l’olio di CBD 5% un alleato per la salute.

Olio di CBD 10%

WooCommerce - loop-start.php
    WooCommerce - content-product.php

    Olio di CBD 10%

    69.00

    WooCommerce - rating.php WooCommerce - price.php
    69.00
    WooCommerce - add-to-cart.phpAggiungi al carrello
    Dettagli
WooCommerce - loop-end.php

L’olio di CBD 10% ha una concentrazione media del principio attivo, che garantisce una più ampia manifestazione dei suoi effetti rispetto al olio CBD 5%. Grazie alla percentuale di CBD, possono essere sufficienti 2-4 gocce al giorno per assimilarne i nutrienti e beneficiare della sua azione antiossidante, antinfiammatoria e rilassante.

Olio di CBD 15%

WooCommerce - loop-start.php
    WooCommerce - content-product.php

    Olio CBD 15%

    99.00

    WooCommerce - rating.php WooCommerce - price.php
    99.00
    WooCommerce - add-to-cart.phpAggiungi al carrello
    Dettagli
WooCommerce - loop-end.php

L’olio di CBD 15% ha la più alta concentrazione di principio attivo di tutta la collezione The Secret Pot, che lo rende ideale per un uso terapeutico legato a determinate patologie, grazie alla sua potente azione analgesica e ansiolitica. Il dosaggio consigliato può variare a seconda del tipo di disturbo sul quale s’intende agire: è consigliabile cominciare con non più di 3 gocce al giorno per poi aumentarlo nel tempo.

Come assumere l’olio di CBD?

Sui benefici del CBD si è già detto molto, ora andiamo a vedere come assumere l’olio di CBD.

Olio di CBD sotto la lingua

La modalità d’assunzione dell’olio di CBD sublinguale è sicuramente la più semplice e immediata. Non bisogna far altro che metterne qualche goccia sotto la lingua con il contagocce e attendere qualche secondo prima di ingoiare. L’ingestione diretta è, infatti, sconsigliata perché non garantisce un corretto assorbimento del principio attivo da parte dell’organismo.

L’assunzione sublinguale è così rapida e agevole che può essere fatta comodamente anche fuori casa, il che lo rende il procedimento ideale per chi soffre di malattie che provocano convulsioni o spasmi (come ad esempio l’epilessia), per soggetti ansiosi o che soffrono di attacchi di panico, ma anche per chi sta cercando di smettere di fumare o di combattere dipendenze di altro genere.

Usare l’olio di CBD in cucina

L’ingestione orale è rapida e molto efficace, ma non sempre gradevole, poiché alcune varietà di olio di CBD possono avere un sapore un po’ forte e talvolta amaro. Per chi non riuscisse proprio a sopportarlo, un’ottima soluzione è quella di assumere l’olio di CBD assieme al cibo.

Ad esempio, mettendo qualche goccia di olio di CBD nell’olio d’oliva, nelle salse o in altri condimenti, potrete godere di tutte le proprietà benefiche del cannabidiolo, senza percepire minimamente l’amaro del sapore.

Olio di CBD per uso topico

Un’altra forma di utilizzo dell’olio di CBD è quello cutaneo, come base per la preparazione di creme e unguenti a scopo curativo per determinate patologie o infiammazioni della pelle.

Il sistema endocannabinoide svolge un ruolo chiave nella regolazione della vita e dell’attività delle cellule dermiche. Pomate e unguenti a base di olio di CBD risultano essere molto efficaci contro problemi come la psoriasi o infiammazioni dovute all’artrite reumatoide. Ma non solo: sembrerebbe essere anche un ottimo rimedio contro l’acne o, più in generale, problemi di pelle grassa. L’effetto antinfiammatorio del cannabidiolo va ad arginare la produzione di sebo in eccesso che si concentra negli strati superficiali dell’epidermide.

 

Le informazioni sanitarie pubblicate su questo blog sono esclusivamente a titolo informativo e formativo generale, e non sostituiscono la consulenza medica professionale. Pertanto, prima di intraprendere qualsiasi azione sulla base di queste informazioni, vi invitiamo a consultare un medico o un altro operatore sanitario. Non forniamo alcun consiglio di salute.