single.php content-single.php

Il miglior modo per assumere olio di CBD? Durante i pasti

Se sei alla ricerca di informazioni su come integrare al meglio l’olio di CBD alla tua routine di salute e benessere, questo articolo fa al caso tuo. Uno dei modi per massimizzare l’efficacia del CBD è assumerlo insieme al cibo, in quanto viene assorbito dal corpo e consegnato direttamente al flusso sanguigno.

Perché assumere CBD con il cibo è benefico

Assumere l’olio di CBD con il cibo può migliorare la biodisponibilità del composto, se assunto con determinati alimenti questa può essere migliorata ulteriormente. La biodisponibilità è il grado e la velocità con cui una sostanza, in questo caso il CBD, viene assorbita e consegnata al flusso sanguigno dove può interagire con i sistemi nativi del corpo.

Quando assumi sostanze o cibi per via orale, i principi attivi vengono assorbiti attraverso il sistema digestivo. Esaminando specificamente l’olio di CBD, il cannabidiolo e altri composti vengono scomposti nello stomaco prima di essere assorbiti dall’intestino tenue e poi vengono inviati direttamente al fegato. È a livello del fegato che avere determinati alimenti nel tuo sistema può diventare utile per il tasso di assorbimento del CBD.

A livello del fegato, una famiglia di enzimi chiamata citocromo P450 (CYP450) agisce sul CBD, metabolizzando i composti prima che vengano distribuiti attraverso il sistema circolatorio. Durante questo processo, ciò che si verifica è un fenomeno denominato metabolismo di primo passaggio, che scompone il CBD in più di 100 metaboliti diversi, molti dei quali non vengono utilizzati dall’organismo e vengono espulsi rapidamente.

Quando si utilizza l’olio di CBD con determinati tipi di alimenti, tuttavia, la perdita di concentrazione ha un impatto limitato perché gli alimenti aiutano il CBD a bypassare il processo di metabolismo di primo passaggio. Usando il CBD con il cibo, puoi aiutare a garantire che venga assorbita una maggiore concentrazione di CBD rispetto a quando usi il CBD senza cibo.

Alimenti ideali con cui assumere l’olio di CBD

I migliori alimenti da utilizzare con l’olio di CBD includono i trigliceridi a catena media e lunga, che sono acidi grassi. Questi tipi di acidi grassi servono da forte agente legante per i cannabinoidi come il CBD e vengono direttamente metabolizzati in energia dal fegato, quindi la perdita di concentrazione di CBD attraverso il metabolismo di primo passaggio è limitata. Ciò significa che il tuo corpo può bruciare quei grassi (e il CBD) e usarli immediatamente.

Di recente i ricercatori dell’Università di Nottingham hanno sostenuto gli effetti benefici dell’assunzione di CBD con acidi grassi. In uno studio recente, hanno scoperto che la co-somministrazione di CBD con trigliceridi a catena lunga ha aggirato il metabolismo di primo passaggio, consentendo l’assorbimento di una quantità significativamente maggiore di CBD. Un altro studio condotto da un team separato di ricercatori ha scoperto che la biodisponibilità di un prodotto cannabinoide era quattro volte maggiore se assunto dopo un pasto.

Quindi quali tipi di alimenti dovresti assumere con l’olio di CBD? Gli acidi grassi a catena media hanno da 6 a 10 atomi di carbonio, mentre gli acidi grassi a catena lunga sono quelli con 14 o più atomi di carbonio. Si trovano nella maggior parte nei grassi, oli e alcuni alimenti, tra cui:

  • Olio di cocco
  • Olio d’oliva
  • Olio di semi di soia
  • Olio di sesamo
  • Pesce
  • Noccioline
  • Avocado
  • Carne
  • Uova
WooCommerce - loop-start.php WooCommerce - loop-end.php