CONSEGNA GRATUITA IN TUTTA ITALIA PER ORDINI SUPERIORI A 40 € | SPEDIZIONE EXPRESS IN 24/48H (BASSA ITALIA E ISOLE 2/3 GIORNI LAVORATIVI)
single.php content-single.php

Ricetta del pesto con i semi di canapa

Per chi ama il pesto al basilico combinato con i benefici dei semi di canapa, questa ricetta fa al caso vostro. Una combinazione unica, gustosa e salutare per il benessere dell’organismo, grazie alle proprietà naturali della canapa.

La ricetta del pesto con i semi di canapa è una variante originale rispetto alla classica pasta al pesto. Una versione creativa e ricca di proprietà nutritive. Infatti i semi di canapa, dal punto di vista nutrizionale, contengono 8 amminoacidi essenziali e sono ricchi di proteine, che li rendono degli alimenti completi per la salute dell’organismo.

Vediamo ora la ricetta e la procedura per preparare un’ottimo pesto alla canapa.

Ricetta del pesto alla canapa

  • 30g di semi di canapa
  • alcune foglie di basilico
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1/4 tazza di olio di oliva extra vergine
  • Sale

Preparazione:

Prendere un mortaio o un contenitore ed iniziare a mescolare e pestare tra loro i semi di canapa, le foglie di basilico e lo spicchio d’aglio. Successivamente aggiungere il succo di limone e il sale e continuare a mescolare delicatamente. Una volta lavorati assieme, frullare il composto, aggiungendo a filo l’olio fino ad ottenere una composto compatto e morbido. Assaggiare sempre il composto prima di terminare la preparazione e aggiungere un pizzico di zucchero nel caso in cui risultasse leggermente amaro. Quando il pesto avrà raggiunto la consistenza desiderata, lo si può riporre in frigo, ricoprendolo con uno strato di olio o utilizzare subito per condire la pasta o altre pietanze.

La ricetta, ovviamente può variare in base alle proprie preferenze, decidendo di non utilizzare ad esempio le foglie di basilico o l’aglio.

I benefici naturali dei semi di canapa

I semi di canapa sono noti per le loro notevoli proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Possono essere mangiati sia crudi, assieme ad insalate o all’interno di condimenti come il pesto, sia cotti come nel caso dei preparati da forno. In commercio si possono trovare due varianti dei semi di canapa: interi o decorticati: i primi hanno una colorazione più scura, tendente al grigio, mentre i secondi, privati della pellicola esterna, appaiono più chiari.

I semi contengono alti livelli di CBD, componente non psicoattiva della pianta di canapa e sono privi di alcun effetto negativo per il corpo. Hanno numerosi benefici naturali per l’organismo grazie agli Omega 3, Omega 6 e agli acidi grassi, presenti all’interno. Gli Omega 3 sono molto importanti per il corretto funzionamento della memoria e per ridurre i livelli di colesterolo cattivo. Gli Omega 6, invece, aiutano a ridurre il rischio di problemi cardiovascolari e consentono di aumentare il colesterolo buono nonché a migliorare il funzionamento metabolico.

Come detto in precedenza, i semi di canapa sono ricchi di nutrienti, infatti, il 30% di essi è composto da proteine, fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo. Sono degli alimenti proteici completi per il loro apporto di vitamine e sali minerali come il potassio, il calcio e il magnesio.

Migliora il funzionamento del tuo organismo con la variante ai semi di canapa del pesto al basilico!

Le informazioni sanitarie pubblicate su questa pagina sono esclusivamente a titolo informativo e formativo generale, e non sostituiscono la consulenza medica professionale. Pertanto, prima di intraprendere qualsiasi azione sulla base di queste informazioni, vi invitiamo a consultare un medico o un altro operatore sanitario. Non forniamo alcun consiglio di salute.