Rimedi naturali per l’insonnia: gli effetti rilassanti dell’olio di CBD

 In I benefici del CBD

L’olio di CBD è anche annoverato tra i rimedi naturali per l’insonnia perché aiuta concretamente le persone a dormire. Di recente è stato scoperto che questo particolare prodotto ha un effetto calmante sul nostro sistema nervoso centrale, rendendolo un utile trattamento per l’ansia e un rimedio per contrastare i disturbi del sonno. Diverse prove hanno dimostrato che il CBD reagisce con i recettori dei cannabinoidi del nostro corpo, alcuni dei quali ci aiutano a regolare il nostro ritmo circadiano.

L’olio di CBD come rimedio contro i sintomi che causano insonnia

Le affermazioni relative ai benefici per la salute dell’olio di CBD sembrano non finire mai. Coloro che assumono quest’integratore abitualmente parlano di come abbia contribuito ad alleviare ansia e depressione, a calmare dolore e infiammazione, e altro ancora.

Nello specifico, le persone affette da insonnia hanno riferito di sentirsi più rilassate dopo aver assunto olio di CBD e di aver dormito serenamente più ore a notte.

L’olio di CBD aiuta molte persone a ridurre l’ansia e a rilassarsi in situazioni stressanti. Spesso, l’insonnia e altri problemi del sonno sono ricondotti a una mente agitata e al corpo teso che attraverso l’ansia ripete gli eventi stressanti nella mente. Il CBD sembra calmare questi pensieri, rallentare la frequenza cardiaca elevata e consentire al corpo di rilasciare cortisolo in modo che possa addormentarsi.

Il CBD può aiutarti a dormire durante la pandemia?

Durante questo particolare periodo di pandemia da Coronavirus, le persone stanno riportando un aumento dell’ansia e delle paure legate all’incertezza.

Quando una persona è stressata o ansiosa, una delle cose più comuni che viene influenzata negativamente è la routine del sonno. Così mentre la pandemia potrebbe costringerci a parlare più apertamente delle cose e considerare ogni cambiamento delle nostre routine come un evento, gli psicologi pensano che le paure e l’ansia come quelle scatenate dal Covid-19 abbiano un effetto sulla qualità del sonno.

Non solo. La pandemia sta influenzando la produzione e la domanda del mercato dell’olio di CBD. Secondo un recente rapporto pubblicato da Fast.MR il mercato mondiale dell’olio di CBD dovrebbe raggiungere circa USD 3,5 miliardi entro il 2027. Si prevede che l’uso di questo rimedio naturale per curare l’insonnia sarà sempre più comune. Nonostante la crescente popolarità del prodotto, il settore della canapa si trova ad affrontare grandi ostacoli a causa del gap normativo. La mancanza di linee guida e norme chiare sull’utilizzo finale del prodotto probabilmente limiterà la sua crescita nei paesi o nelle regioni che non saranno pronte.

Le informazioni sanitarie pubblicate su questa pagina sono esclusivamente a titolo informativo e formativo generale, e non sostituiscono la consulenza medica professionale. Pertanto, prima di intraprendere qualsiasi azione sulla base di queste informazioni, vi invitiamo a consultare un medico o un altro operatore sanitario. Non forniamo alcun consiglio di salute.
Recent Posts
0
Olio di canapadermatite-seborroica-al-cuoio-capelluto